tinture per capelli

Shampoo, coloranti, ammoniaca, presolfati, stiranti sono tutte sostanze normalmente utilizzate nel settore delle acconciature che, se non controllate, possono diventare la causa scatenante di irritazioni e sensibilizzazioni cutanee, dermatiti irritative e allergiche, irritazione delle prime vie aeree fino purtroppo all’insorgenza del cancro.

A fronte di tutto ciò l’INAIL ha pubblicato il documento “Il rischio chimico nel settore acconciatura, un opuscolo destinato al datore di lavoro e ai suoi dipendenti dove si sottolinea tra le varie cose l’importanza dell’installazione di un impianto di ricambio aria per tenere sottocontrollo gli inquinanti aerodispersi. La ventilazione del locale sarà adeguata se sarà in grado di sostituire l’aria contaminata con aria fresca esterna, in caso opportunamente filtrata, e di creare un grado di umidità nell’ambiente né eccessivo né troppo scarso.

Chi lavora 8 ore in un salone di bellezza deve essere tutelato.

Sfaer  è in grado di fornire al cliente un sistema aeraulico completo, efficiente ed in linea con le leggi e la normativa tecnica di riferimento.

Contattaci!

Condividi