Controllare la temperatura in un ambiente si può fare in molti modi: impianto a pavimento, split a parete, radiatore a parete, radiante a parete, ….. A cosa serve avere o aggiungere anche un impianto ad aria?
Gli impianti aeraulici sono invece estremamente importanti in quanto, in funzione del tipo di progettazione, un impianto di ventilazione ha parecchie funzioni come ad esempio:
ricambio dell’aria in un ambiente prelevando aria dall’esterno ed immettendola in ambiente per dare ossigeno da respirare
diluizione degli inquinanti immettendo in ambiente aria nuova che diluisce odori e inquinati oppure aspirando aria “sporca” dagli ambienti (esempio dal wc o dalla zona di saldatura in un ambiente produttivo)
filtrazione degli inquinanti attraverso i filtri delle unità di trattamento aria eliminando in parte o in buona parte gli inquinanti come le polveri
controllo dell’umidità relativa dell’ambiente (esempio nel caso di locali serviti da impianti radianti a pavimento che forniscono anche il carico termico estivo e potrebbero creare fastidiose e pericolose condense a terra)
controllo del carico termico dell’ambiente (esempio fornire caldo d’inverno o fresco d’estate in un centro commerciale)
mantenere le sovra pressioni tra ambienti diversi ponendo in pressione verso l’esterno ambienti più puliti a scapito di ambienti meno puliti o verso l’esterno (esempio dalla zona pranzo in pressione verso la cucina per evitare che gli odori di fritto vaghino ovunque o dalla sala operatoria verso presala e corridoi)

Condividi